l’associazione culturale mousiké

L’Associazione Culturale Mousikè è sorta nel 2002, non ha fini di lucro, si propone la qualificazione, il miglioramento professionale, sociale ed artistico nei campi della cultura, dello spettacolo, del turismo, dell’animazione, della comunicazione e dell’arte in generale.

L’attività ha realizzato:

  • concerti con repertori rari e l’opera di J.S. Bach;
  • – visite guidate, documentazione per La valorizzazione degli storici Organi delle Chiese di Vicenza;
  • -tavole rotonde, conferenze, convegni, master class;
  • -eventi a fianco di personalità, in occasione di centenari e commemorazioni.
Vicenza – Palazzo Thiene “Poesia, Danza e Musica”, 2007
Vicenza – Palazzo Thiene “Poesia, Danza e Musica”, 2007

I repertori e organici hanno favorito in particolare:

  • la musica sacra;
  • la letteratura organistica;
  • il dramma in musica del primo barocco di scuola veneta;
  • la promozione del talento e del merito per i giovani musicisti;
  • l’esecuzione di rare opere musicali mai affrontate prima a Vicenza, in relazione al patrimonio artistico vicentino.

L’attività di Mousikè ha ottenuto la collaborazione di numerose istituzioni per la cultura a Vicenza, tra le quali:

  • Società del Quartetto;
  • Diocesi e Festival Biblico;
  • Settimane Musicali al Teatro Olimpico;
  • Museo Civico e Museo Diocesano;
  • Parrocchie e Rettorati della Diocesi: Cattedrale, Tempio di S. Corona, Tempio di S. Lorenzo, Chiese di S. Stefano, S. Michele ai Servi, S. Gaetano, S. Rocco, S. Caterina, S. Filippo Neri, S. Paolo, Basilica di M.te Berico, Basilica dei SS. Felice e Fortunato, S. Giuliano, S. Giorgio, S. Agostino;
  • Conservatorio “A. Pedrollo” e Università di Vicenza;
  • FAI;
  • Italia Nostra;
  • Biblioteca “La Vigna”;
  • Associazioni per il volontariato.
Monteviale, Villa Zileri Motterle, 2004
Monteviale, Villa Zileri Motterle, 2004

Numerosi Sponsor privati, Istituti bancari, Fondazioni e Amministrazioni sostengono l’attività di Mousikè, riconoscendole gli scopi culturali, l’intensa e qualificata attività.

Michael Radulescu
Michael Radulescu

In particolare, l’Associazione Culturale Mousiké ha curato:

– n. 13 edizioni del PROGETTO BACH con la direzione di M. Radulescu (Vienna), unico esempio in Italia; sono state eseguite 22 Cantate, i 6 Mottetti, la grande Messa in Si minore (mai affrontata prima a Vicenza), le Ouvertures per orchestra. Il concerto – eseguito al Teatro Olimpico – è stato replicato in numerose città italiane e all’estero (Verona, Treviso, Cortina, Chioggia, Pavia, Roma, Londra, Mantova…), registrato e trasmesso su RADIO TRE;

– Celebrazioni per il bicentenario dell’organaro vicentino G. B. DE LORENZI (1806-2006) con concerti, un Convegno nazionale con l’Ass.Organari Italiana, Soprintendenza del Veneto, Provincia di Vicenza e Regione Veneto, Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Vicenza, realizzato con il contributo attività istituzionale della Fondazione Cariverona;

– Progetti di cultura organaria e organistica con concerti, visite guidate, lezioni aperte con le Scuole, negli strumenti più interessanti delle Chiese artistiche di Vicenza (2006-2014);

– Esecuzione di drammi musicali:
“Virtù e Amore”, Villa Zileri, Monteviale (2004);
“Lettura di miti: epos, mimos e melos”, Pal. Thiene, Vicenza (2007);
“Festino del Giovedì grasso” di A. Banchieri a Palazzo Bonin Longare, Palazzo Valmarana Braga, Palazzo Leoni Montanari (2009);
“Il Dramma in Musica…” musiche di C. Monteverdi, Teatro Olimpico (2012);

– I Giovani e l’Oratorio Musicale: 5 concerti con gli Allievi del DMA dei Conservatori del Veneto, Vicenza (2011);

– Concerto Le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi, Chiesa di S. Rocco Vicenza, per ASITA;

– Credo BWV 232 di J. S. Bach per il festival Biblico, Vicenza, in replica ad Arzignano, Porto Viro (2013);

– Monumenti dell’arte musicale sacra: Credo BWV 232 e Magnificat BWV 243 di Bach, per la Settimana Canoviana (Istituto ricerca sul Canova), Bassano del Grappa, ottobre 2014.

Vicenza – Cattedrale, Progetto Bach 2013 per il Festival Biblico
Vicenza – Cattedrale, Progetto Bach 2013 per il Festival Biblico

Margherita Dalla Vecchia